Basilica di Santa Maria della Salute

Situata all’ imbocco del Canal Grande, la maestosa Santa Maria della Salute colpisce immediatamente. La chiesa fu costruita nel 1630, per celebrare la fine dei focolai mortali di peste a Venezia.

Il suo esterno è decorato con imponenti sculture degli evangelisti Matteo, Marco, Luca e Giovanni.

Al suo interno, si può ammirare una serie di capolavori unici, come ad esempio l’ icona della Vergine Messopantitissa, che fu adorata a Candia (ora Heraklion) e si trasferì a Venezia nel 1669, dopo la caduta di Candia dagli Ottomani.

Si vedrà anche i dipinti dei grandi pittori Tintoretto ("Nozze di Cana") e Tiziano ("Caino Uccide Abele", "Il sacrificio di Isacco" e "Davide e Golia" che adornano il soffitto), mentre le grandiose sculture del fiammingo Giusto Le Court raffigurano la Vergine e il Santo Bambino che proteggono la città contro la peste.