Torre dell’ Orologio

Al lato sud di Piazza San Marco, si incontra un lavoro di primo Rinascimento: la Torre dell'Orologio.

L'orologio sulla facciata della torre visualizza l’ ora in numeri romani, e dimostra le fasi della luna anche i segni zodiacali, fatti di smalto ed oro. Lo scopo dell’ orologio era quello di informare i navigatori sul momento più favorevole a viaggiare, basandosi sulle maree.

Alla cima della torre, due grandi statue in bronzo, note anche come "Mori" suonano la campana ogni ora. Proprio sotto di loro, si trova il leone alato di San Marco con il libro aperto, in modo imponente, davanti a uno sfondo blu stellato. Segue un balcone semicircolare con una statua della Vergine Maria e il piccolo Gesù.

Passando dall’ ingresso ad arco, si prende la strada della Merceria verso Rialto, lasciando indietro la Piazza San Marco.

Infine, si dice che il creatore del meccanismo complesso dell’ orologio, Emilia Giancarlo Ranieri, fu accecato per ordine delle autorità di allóra, dopo aver completato la sua unica creazione di unico, per non essere mai in grado di ripeterlo.